Consulenza di oncologia

Il servizio di consulenza oncologica è un passaggio fondamentale in relazione  alle patologie tumorali.

È rivolta ai pazienti in caso di diagnosi già accertata di tumore, quando c’è un sospetto legato ai risultati di esami medica

La visita oncologica viene richiesta, generalmente, quando gli esami clinici (esami del sangue, delle urine) o strumentali (radiografie, Tac, RM, endoscopie) pongono un sospetto o hanno rivelato alterazioni tali da richiedere la valutazione di un oncologo.

Il servizio è offerto da un oncologo specializzato che può prescrivere le migliori terapie a accertamenti necessari per curare la malattia.
Non esistono dei sintomi che possano far rinviare in modo univoco al tumore. Alcuni segni, tuttavia, dovrebbero consigliare la necessità di una visita medica: stanchezza eccessiva, perdita di peso non ricercata, febbre, prurito, pelle gialla (ittero), dolore intestinale, sanguinamento, tosse, noduli e nei di nuova formazione o mutati nel tempo.

Durante la visita si raccolgono il maggior numero di informazioni possibili sulla storia e sullo stile di vita dell’assistito.
Successivamente, se ce n’è bisogno, prescrive tutti gli esami per i pazienti che necessitano di approfondimenti diagnostici: esami del sangueesami radiologicibiopsieendoscopie. Oppure, se il quadro diagnostico è già chiaro indica al paziente il percorso di cura più idoneo al caso: intervento chirurgicochemioterapiaradioterapia, terapia ormonaleterapia con farmaci biologici.

Equipe medica specialistica:

Dott. Rodolfo Mattioli